Prestito Segnalati Crif

Prestito Segnalati Crif
Prestito Segnalati Crif

Il CRIF, acronimo di Centrale Rischi Finanziari, è una società privata che gestisce un’importante database nel quale sono contenute tutte le informazioni relative ai finanziamenti erogati in territorio italiano.

Qualora il beneficiario di un prestito salti il pagamento di una o più rate del rimborso il database lo segnalerà in apposite liste debitorie consultabili da tutte le banche e le società gestrici del credito.

Purtroppo la segnalazione al CRIF preclude dalla possibilità di godere delle più convenzionali forme di prestito. Per tale ragione sono sorte numerose alternative per tutti coloro che, bisognosi di liquidità, rischiano di non veder accettata nessuna richiesta di prestito.

Queste formule di finanziamento prevedono delle forme di garanzia più severe al fine di tutelare l’istituto di credito in caso d’insolvenza.

I cattivi pagatori che hanno una occupazione da dipendente possono fruire della cessione del quinto dello stipendio, modalità per la quale la garanzia è costituita dal godimento di uno stipendio certo e costante. Il rimborso avviene tramite trattenuta in busta paga per un ammontare mensile non superiore a 1/5 dello stipendio.

Nell’eventualità che si necessiti di una somma maggiore è possibile abbinare alla cessione del quinto anche il prestito delega; in questo caso la trattenuta mensile potrà raggiungere anche i 2/5 della somma totale dello stipendio goduto ma il datore di lavoro si riserva il diritto di non accettare una tale operazione.

I lavoratori autonomi, che non possono garantirsi per mezzo della busta paga, possono in alternativa fruire del prestito cambializzato per il quale sarà necessaria la firma di un terzo garante che s’impegna a supplire il beneficiario del prestito in caso d’impossibilità al pagamento del rimborso.