Prestito Cambializzato

Prestito Cambializzato
Prestito Cambializzato

Ultimamente si sente sempre più parlare della particolare formula di finanziamento del prestito cambializzato.

Essa è probabilmente una delle modalità di prestito più antiche ma ancora oggi richiesta soprattutto da parte di chi ha ricevuto risposte negative per forme di prestiti più convenzionali, da chi è iscritto nelle liste dei cattivi pagatori o da coloro che hanno già in essere altre forme di debito.

I prestiti cambializzati sono la soluzione ideale per chiunque necessiti di liquidità immediata per coprire spese impreviste anche se appartiene a categorie sociali meno tutelate quali i lavoratori a tempo determinato o coloro che hanno appena avviato un’attività lavorativa.

Previa valutazione, rigorosa ed attenta, proprio perché le richieste di prestito arrivano anche da soggetti a rischio insolvenza, l’Istituto di credito provvederà ad appoggiare le cambiali del richiedente senza la necessità di aprire un conto corrente presso di esso.

Il beneficiario del prestito deve solo recarsi in banca a saldare il suo debito dopo aver ricevuto, almeno due settimane prima, l’avviso di pagamento da parte della stessa.

Una volta pagata la rata la banca provvede a restituire la cambiale che costituirà una forma di ricevuta.

È prevista anche la possibilità di estinguere anticipatamente la rata. I costi delle operazioni, quali assicurazione, istruttoria pratica e commissione, sono uguali a quelli delle altre formule di prestito.

E’ possibile scegliere tra diverse soluzioni di prestito cambializzato al fine di trovare quella più adatta alle nostre esigenze, tra le altre ricordiamo i prestiti cambializzati senza busta paga e quelli per i lavoratori autonomi.